Wordpress child theme

Child Theme, super poteri per WordPress!

In Blog, code, wordpress by PR28DOLeave a Comment

Aumenta le tue skill con i child theme di WP

Per chi lavora nel web e con WordPress, il primo irrinunciabile passo per aumentare il controllo del CMS e la propria soddisfazione, è quella di utilizzare un child theme.

Ovviamente non è solo questione di controllo ma anche di estetica, con un child theme puoi apportare tutte le modifiche che vuoi senza temere gli aggiornamenti del tema principale.

Cosa è il Child Theme

Citando il WordPress Codex (il punto di riferimento per chi vuole smanettare con WordPress)

A child theme is a theme that inherits the functionality and styling of another theme, called the parent theme. Child themes are the recommended way of modifying an existing theme.

Il tema figlio è un tema che eredita le funzionalità e lo stile di un altro tema, chiamato tema genitore. Il tema figlio è il modo raccomandato per modificare un tema esistente.
WordPress codex

Nota: il child theme non può lavorare senza il tema genitore, quindi in mancanza del tema principale, un child theme non è attivabile.

Quali sono i vantaggi di un child theme?

I temi figlio, permettono di:

  • Modificare il tema genitore in maniera non distruttiva, ciò significa che qualsiasi modifica non va a toccare il core del tema principale, questo vantaggio è a doppio senso in quanto noi non andremo a modificare o rovinare irrimediabilmente i file del tema principale e quando ci saranno aggiornamenti del tema le nostre modifiche essendo in files separati, non verranno cancellate.
  • Apportare modifiche senza paura delle conseguenze, in quanto in caso di errori, basterà attivare il tema genitore in modo da avere il sito sempre online e nel frattempo risolvere i problemi tecnici con tutta calma.
  • Imparare (e questo è uno dei punti più affascinanti per gli smanettoni) in maniera più approfondita WordPress, potendo sperimentare con i filtri e le azioni, capendo la sequenza e la struttura dei files di WordPress, vi sentirete come in una safe zone nella quale tutto è possibile.

Passiamo alla Pratica

Come si può realizzare un child theme?

Ci sono 2 strade, una è quella meno divertente ma sicuramente più pratica cioè utilizzare un plug in che pensa a tutto, più avanti vedremo alcuni molto validi, l’altra è quella molto più soddisfacente e in fondo molto semplice, di realizzarlo da zero (non vi preoccupate sono pochi files e molto semplici da capire).

In realtà c’è anche una terza strada che è quella di acquistare un tema che fornisca anche il tema figlio, potrebbe essere una soluzione interessante per studiarsi i vari files presenti nel pacchetto.

Partiamo con la creazione del nostro child theme, prima di tutto dobbiamo avere accesso all’FTP del nostro spazio web nel quale andremo a creare i nuovi files.

dovremo creare:

  • la directory del child theme
  • il file style.css
  • il file functions.php

Nella cartella wp-content/themes della nostra installazione di wp, individuato il parent theme per il quale vogliamo realizzare il child theme, creiamo una cartella con il nome del tema solitamente seguito da -child per ricordarci a quale tema stiamo facendo riferimento, ovviamente questa è una best practice ma non è obbligatorio, possiamo dargli il nome che vogliamo.

Es.: temaUno (parent theme) > temaUno-child (child theme)

child theme directory

All’interno della cartellina appena creata andremo ad inserire i due files sopra citati cioè style.css e functions.php

Child theme files

All’interno del nostro file style.css andremo a scrivere l’intestazione seguente (notare che di tutte le linee solo due sono obbligatorie le altre possono essere omesse o possono esserne aggiunte altre a piacimento per indicare altre caratteristiche).

Le due righe obbligatorie sono Theme Name e Template  quest’ultima in particolare è fondamentale in quanto indica la directory del parent theme a cui si fa riferimento e deve avere esattamente lo stesso nome.

/*
Theme Name: temaUno-Child Theme
Theme URI: http://...
Author: author name
Author URI: http://...
Description: this is a child theme. Version: 1.0.0
Template: temaUno
*/

All’interno del file functions.php possiamo per ora non scrivere nulla e preparare solo il tag di apertura del php, il linguaggio di script che utilizzeremo per scrivere le funzioni aggiuntive di WP.

<?php
    // Inserire di seguito le custom functions.

Con questi semplicissimi passi, avete già creato il vostro primo child theme e potete andare in Aspetto > Temi, attivare il vostro child theme e cominciare a personalizzare il css, aggiungere funzioni e sperimentare tutto quello che volete.

Potete anche aggiungere un’immagine per il vostro tema figlio, basterà salvare nella directory un file con il nome screenshot.png con dimensioni consigliate di 1200px x 900px.

Usare un Plugin

Come promesso, c’è la possibilità di usare un plugin che faccia tutto il lavoro sporco al posto vostro, uno dei più quotati è Child Theme Configurator che potete trovare qui, ma ce ne sono molti altri, basterà fare una ricerca in wordpress.org con la parola chiave child theme.

Ricapitolando

Quando creiamo un child theme da zero, dobbiamo creare la directory del nuovo tema, salvare al suo interno due files, style.css e functions.php, con questi due files andremo a:

  • personalizzare l’aspetto del nostro tema con il css  
  • le funzioni con il php.

Questo articolo affronta solo l’avvio di un child theme, ma grazie alla potenza e flessibilità di WordPress, le possibilità sono enormi!

Spero vi divertiate nel provare a sperimentare e sicuramente nel tempo vi spingerete sempre più avanti!

Buon WP a tutti.

WifeMeWifi

Leave a Comment